Telereggio TR Canale 40

Breve premessa

E’ una pagina importante e merita molto spazio. Ci stò lavorando e spero di finire questa storica testimonianza entro la fine dell’anno. Posso solo anticipare che questa sfida, questa impresa veramente impossibile ha avuto inizio nella primavera del ’73 quando a Reggio non esistevano giornali; La vecchia “Gazzetta” era fallita e lo spazio che “Il Resto del Carlino” dedicava a Reggio e provincia occupava meno di due paginette. C’era una completa assenza di informazione e la gente parlava del più e del meno senza essere minimamente aggiornata e tenuta al corrente di quello che succedeva, dagli scandali, alla malavita, agli incidenti e sopratutto dalla politica e dai palazzi del potere che erano quelli che in modo “sovietico” indirizzavano le scelte di vita degli abitanti. Le voci contrarie non si esprimevano. Erano assenti e silenti. Non avevano spazio e nemmeno lo cercavano. La borghesia era rinchiusa nei salotti delle loro belle residenze e sbraitavano fra loro contestando tutto e tutti ma esitando nel venir fuori e nell’esporsi. Quello che successe  con l’uscita del periodico Telereggio, che anticipava l’apertura di una Emittente radio – televisiva a Reggio Emilia, con stazione in via Emilia Santo Stefano e che arrivò come un fulmine a ciel sereno,  lo troverete nel seguito di questa incredibile avventura che ruppe molti equilibri locali e contribuì certamente a sconvolgere il mondo assopito della Tv in bianco e nero della RAI. Io sono stato – per la storia – il Fondatore e l’Editore di Telereggio, periodico stampato, de “Il Mirabello” , distribuito gratuitamente in occasione delle partite casalinghe della Reggiana e poi di Telereggio via cavo e di TR Canale 40 con emissioni via etere. La grande sfida televisiva della seconda Emittente privata via cavo Italiana cominciò con il primo telegiornale, in diretta alle ore 19,30 del 31 ottobre 1974 e successivamente – come prima Emittente Italiana che sfidò il monopolio per via etere – il 21 gennaio 1975, prima sulle frequenze del canale 21 di Capodistria e poi con il nostro canale 40 con ricezione verticale.

Per adesso basta così. E’ stato comunque un piacere scrivere queste poche anticipazioni.